PEDOGENESI

PEDOGENESI

 

IN MORTE DI UNA BIMBA

 

Sapore irreale

– eppure quasi tenero –

di fiaba tragica

di storia inverosimile

vissuta così

– quaggiù –

Tra pianti sconsolati

vuoti pneumatici di coscienza

campane a festa

la piccola bara

coperta di raso bianco

avanza

Occhi ridenti

sorriso radioso

capelli al sole

undici albori tranciati

scagliati nel Nulla

dalla fredda falce

in un giorno qualunque

uguale a tanti altri

Ed ora qui…

Non è in questo cortile

– dimmi amore –

dove fin a ieri saltavi?

Non è qui in questa stanzetta

dove fino a ieri sognavi?

Chè se intorno tutto quanto

è come fu ieri

come mai di te

si deve dir che c’eri?

Ma no

io spero che tu dorma e taccia

che tu voglia

– non è vero? –

che ti svegli coi miei baci

Ed io vengo…

No, non rider se mi appoggio

sarò un po’ addormentata…

Oh Signore

toglimi in fretta

più non c’è in quel lettino

che una bambola di panno

e una buca sul cuscino…

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...