NAPULE E’

Collettiva Mostra

Collettiva Mostra “Pulcinella e le maschere”

A  VOLTE

… a volte
solo a volte
esonda l’interiore
crudo esplode
con spasimo
brilla l’aria
granada che frantuma
il cuore
si riaprono ferite, farfalla
sfuggita alla presa in un prato imbastito
di fili d’erba sanguinanti
sensazioni _ rimpianti _ sogni
trapassati
sventagliata di ricordi in deserti sconfinati
a raffica ombre
scure _ sbilenche _ inclinate
atterrano e confondono
s’inceppa la Vita sulla strada lastricata
di pietruzze antiche preziose
così logorate


solo per un momento


ristampo sulla maschera il sorriso
riposiziono la fotografia in salotto
mare mortificato nascondo
i miei tormenti
che non disturbino il quadro
della felice principessa
in fondo l’obliquo altro non è
che una variante
del perpendicolare …

Annunci

L’OMBRA DELLE SBARRE

l'ombra delle sbarre

DIPINGERE

… dipingere è

stampella che azzoppata ti sostiene

sogno reale vissuto in sconosciute dimensioni

barattolo ch’espelle il vuoto e si riempie

di carne, sassi, acque, cieli, mare

essenze

mescolate con squilli di colore

emozioni rubate

al lampo di uno sguardo

all’ombra di un sorriso

senza pietà fissate

su ogni tela finita …

FIORI NUOVI

fiori nuovi

VOGLIA DI PRIMAVERA

… fiorisce d’ombre la notte
incarti di stelle spengono
suoni-profumi-colori
lieve la brezza 
modella gote a una tenda
grovigli di sorgente
in un flaconcino di lacrime artificiali
rinfrescano occhi
inariditi da temporali
batuffoli imbevuti di latte detergente
ripuliscono il cuore
che hai smesso di toccare
mani imbarazzate protese a calice
raccolgono fiotti di buio
duro
come ghiaccio sotterraneo
fallimento grattugiato sulla pelle
rinnovo di morte quotidiana
nuovo tassello
che non sostituisce il pezzo mancante
inarrivabile nostalgia

com’ero

più non esiste

cenere taglita e ripiegata
malessere a doppio senso
fuso di presente e giochi di fantasia, affresco

scrostato da pennellate di poesia

non si può tornare indietro

non si può ripartire dalla sera

…a che ora è pronta la Primavera?…