TI CREO … (a immagine di chi?!)

ti creo+

LA VERA BELLEZZA

C’è una bellezza del corpo e c’è una bellezza dell’Anima

la bellezza del corpo è ordinaria e transitoria

oggi c’è, domani forse no.

la bellezza del corpo è più negli occhi di chi guarda

che nell’oggetto in sè

la stessa persona può apparire bella a qualcuno

e brutta a qualcun altro.

ma la bellezza dell’Anima è qualcosa d’interiore,

non è negli occhi dell’osservatore,

perchè non può essere vista, può solo essere sentita.

non è una bellezza che può essere distrutta,

nemmeno la morte può toccarla

è eterna…

(Osho Rajneesh)

Annunci

L’ALTRA LACRIMA

L'ALTRA lacrima

L’ALTRA LACRIMA

…sai
-non ci crederai-
ma il calore d’un bacio sussurato
la seta di una carezza sfiorata
il tepore di un abbraccio accennato
pur gelidi per graffi di luna
accendono cose che non hanno nome
si sciolgono cristalli dentro il cuore
si riempiono vene di calore
…si piange
com’è strano_____ si piange!
….
e non di dolore…

DESIDERIO DI TREGUA

desiderio di tregua

Voglia di dormire

… ombre e precipizi

fughe e retromarce

rinunce e tradimenti

malattie e scelte sofferte

avventure domestiche invidiate

da esperti combattenti di feroci draghi

svigorita

mi accetto_mi adatto_mi perdono

ho voglia di dormire

dormire …

assentarmi dalla coscienza e diventare

vulnerabile

dormire …

rifugio momentaneo quando lecose non vanno ed io

mi sento sola

dormire …

tornare all’infanzia e i suoi sogni

abbracci e coccole e calore [coperte rimboccate]

dormire …

il più beato dei sogni quando il sogno

sogna di te

a nuoto nell’azzurro onirico ricerco

amore_accoglienza

bambina fuori tempo

dal fiocco nel  cerchietto sulle ventitrè

luna a falce lassù taglia

inesorabile, spezzetta l’io e moltiplica

all’infinito

i me

ROSSO

rosso

ROSSO

… ricca la tavolozza dei colori

pennellano densi sfumature

trasparenze d’aria aperta

pallido il sole quando cala presto

cedo all’artificiale

freddasettica la luce dei fari

tutto nasconde

si perde l’essenziale

confonde i problemi con le soluzioni

di questa storia che la bocca

non riesce a raccontare

non chiedon documenti i batticuori

danza sul foglio la penna e mette

sul rigo un’emozione vestita di gaffes e stretta

nel bustino di seta a fiori ornato

di stringhe, lustrine e passamanerie

è di colore rosso

primo colore dell’arcobaleno

rosso della matita che rimarca gli errori

rosso del confine tra infanzia e pubertà

rosso dei cerchietti nei capelli

rosso dei fiocchi_delle scarpine_dei sandali di mamma

rosso della tentazione

rosso dell’amore

è un grande sforzo dover cacciare un sogno

quando per quello metterei da parte tutto

anche la mia ombra …

DALLA TERRA DEI FUOCHI: A CERCARE LA FELICITA’ DENTRO IL DOLORE

dalla terra dei fuochi a- acercare la felicità dentro il dolore

NO!!

… No, non ci sto

delusa dai giorni percorro

il nudo solco della mia storia

ridestata linea di dolore

vialetto sparpagliato di fontane sigillate

tanta la sete, bevo

alla fonte dei sogni più segreti

domani incerti

favole

che continuo a raccontarmi

sempre lottando

anche per poter restare fragile

No, non ci sto

sasso spezzato sasso rimango

rimetto al centro le speranze liberandole

da circonferenze vuote

ribalto i colori e i livori

mi diventano turchesi, lacrime

al cielo fanno da specchiera

No, non ci sto

ostrica ferita trasformo i dolori in perle

strette dita a pugno

avide di vita strappo

veli ad orizzonti ignoti e rubo

notti azzurri e albe rosa a venire

indosso nuovi

colori, profumi, miraggi

terra gestante

ritornerò …

SERE(NDIP)ITA’

seren(dip)ità

ACQUAZZONE SUL MARE

… spicchi di luna fan d’argento

la foschia che sale

sale rosicchiando lenta

l’orlo di velluto all’orizzonte

aspro un acquazzone nuota

sopra l’acqua

sospinge onde di spuma alla deriva

filamenti di gocce e bollicine

effluvi di anemoni sommersi

ventagli di mare tra marosi persi

occhi sgombri

riaprono emisferi distillati

sapore ti tregua steso

 tra giunchi e alarie che dondolano indifese

sogni antichi ridestati sfoggiano

bianco il velo delle promesse mancate

seduco la Vita, spargo

arcobaleni di odori

fragranze di colori

…si coglieranno i sentimenti come i fiori? …

VERITA’ ALLO SPECCHIO

verità alla specchio

RICAMBI

… s’insinua la sera nella finestra chiusa

greve una nebbia avvolge

la via

appena un po’ più densa solleverebbe

tutto quanto

sradicando fondamenta di ferro e di cemento

rimpianti alitano

nella stanza

sfiorano

foglie cadenti su d’un corpo invecchiato

rughe incipienti

sul viso_sulle mani

dovrei cambiare pelle

fossi fluviale scalza

passeggerei sotto la poggia

a sostituire l’involucro da mutare

gocce pesanti eppure trasparenti

pregne di cielo, vessilli d’universo

dilaverebbero in profondo il tegumento

ricambio totale fuori_dentro

attimi d’assopimento, scorci

di comprensione e azzardi

d’intuizione

giare verghiane colme

vibrazioni d’interno

pelle viva

materializzano suoni cristallini che s’intrecciano

a parole intonse

inseguo un Tempo che mi tiene prigioniera

corro corro …

[sembra]

mi vedo ferma

[forse non sono mai partita]

quanto poco s’impara lungo tutta una Vita!

si perdono occasioni

e se un’occasione è persa, è persa per sempre

poi cambia

la Vita …

SORRISO RAPITO

lo specchio infranto

Sorriso rapito

… cerchi d’un tronco che ambiscono

distendersi in rami

circoli compatti con la voglia d’espandersi

gocciole d’acqua stagnanti

in cerca di rigagnoli

sorriso rapito

trasmutato in vapori

da lacrime bollenti

retrogusto acre d’altro tempo …